24 ottobre 2018

3 GIORNI A DISNEYLAND PARIS PER IL MIO COMPLEANNO - FOTO RACCONTO DI QUELLO CHE HO VISTO

Se mi seguite sul mio profilo Instagram avrete sicuramente già visto che esattamente una settimana fa sono stata a Disneyland Paris per festeggiare il mio compleanno! Durante il mio soggiorno vi ho già tenuti aggiornati sui miei social tramite tante foto e spezzoni di video, ma in questo articolo vorrei farvi vedere meglio il Parco e tutte le bellissime Attrazioni che ho visto. Durante quei 3 giorni ho scattato centinai di foto 😁, ma per cercare di non dilungarmi troppo ne ho selezionate qualcuna tra le più carine. Spero vi piaccia il mio resoconto, soprattutto se anche voi state pensando di andare a Disneyland Paris, o se siete curiose di scoprire tutto quello che riserva questo magico parco.


Ho prenotato questa vacanza a Febbraio, usufruendo del 25% di sconto sul pacchetto mezza-pensione, quindi con un anticipo di ben 7 mesi, il che mi ha messo parecchia ansia addosso, ma per poter usufruire dello sconto era inevitabile. Aspettavo quindi questo viaggio da tantissimo e durante la settimana prima di partire ero in piena fibrillazione; avevo preparato una fitta tabella di marcia, programma che alla fine non abbiamo seguito proprio per nulla 😆 , ma è anche questo il bello no?

entrata del Disneyland Hotel

Siamo arrivati Domenica mattina presto all'aeroporto di Parigi, e poi il bus MagicalShuttle ci ha portati direttamente davanti il nostro hotel, e tra l'arrivo in aeroporto e l'arrivo effettivo in hotel sono passate 2 ore e mezzo, sarebbe stato molto più veloce il treno o la metropolitana ma essendo inesperti abbiamo scelto il mezzo più comodo, ma che ahimè è stato anche quello più lungo. Siamo dunque arrivati in piena mattinata quando già l'hotel era strapieno di ospiti e c'era una fila non indifferente nella hall per fare il check-in.

Disneyland Hotel
Anche la procedura del check-in non è una faccenda svelta e veloce perché giustamente il concierge deve spiegare per bene agli ospiti tutta l'organizzazione non solo dell'hotel ma anche di tutto il Parco, consegna il MagicalPass, i buoni pasto, i Fastpass ecc, insomma tra una cosa e l'altra siamo saliti in camera a posare le valigie che erano già le 12 (ed eravamo svegli dalle 4 del mattino) Se anche voi pensate di andare, mettete quindi in conto queste attese perché portano via tantissimo tempo e possono completamente stravolgere la tabella di marcia.

L'hotel in cui ho scelto di soggiornare è il Disneyland Hotel, quello centrale, che sta proprio davanti l'entrata del Parco ed è l'hotel più elegante e lussuoso. Ha una vista magnifica sul giardino e sul Parco.


Appena arrivata in camera mi sono goduta un po' la bellissima atmosfera dal balconcino, dal quale vedevo giù la gente che si incamminava per entrare al Parco e si sentiva già nell'aria quella musichetta che mettono a ripetizione dalla mattina alla sera e che già da sola riesce a trasportare in un altro mondo. E lì ho realizzato di essere veramente a Disneyland Paris e vi giuro mi sono commossa 💗

A causa di queste lunghe tempistiche, siamo scesi al Parco che erano già le 12:30.

entrata del Disneyland Park
Appena varcati i cancelli, la prima cosa che ho pensato è stata che ho fatto proprio bene a scegliere il mese di Ottobre per venire. In questo periodo il parco ha una luce stupenda, adoro i colori del foliage sugli alberi e le decorazione a tema Halloween, che è proprio la mia festività preferita.
 
Disneyland Paris, Town Square

Appena superata Main Street mi sono fiondata immediatamente alla ricerca della zona denominata Frontierland per vedere Jack Skellington/Skeletron, il protagonista del film d'animazione Nightmare Before Christmas di Tim Burton, perché era un mio grande desiderio incontrarlo, e il personaggio fa in quella zona il suo meet&greet, proprio accanto al Phantom Manor. Ho trovato subito l'entrata di Frontierland, che si trova sul lato sinistro della piazza centrale; è la zona tematizzata Halloween ed è infatti, non solo decorata con delle zucche, ma anche pervasa dalle musiche proprio del film Nightmare Before Christmas. Essendo così tardi, la fila per incontrare Jack era già lunghissima e ho dovuto aspettare un'ora sotto al sole, ma per lui questo ed altro! e comunque è stata la fila che mi è pesata meno durante quei giorni, a maggior ragione che, essendo appena arrivata, ero euforica.

Jack Skeletron che distribuisce dolcetti di Halloween
Salutarlo e scambiare qualche parola con lui è stato bellissimo, se potessi, farei i complimenti a chi si occupa di scegliere gli attori per interpretare i personaggi perché con Jack non potevano fare scelta migliore! L'attore che era nascosto dentro il costume era bravissimo e perfettamente calato nel ruolo, per me quello era davvero Jack Skellington, parlava e si muoveva come lui, con quella eleganza teatrale e quelle battute sempre pronte, tetre ed esilaranti come il vero personaggio farebbe.
Si è anche fermato un sacco a parlare con me e ho adorato ogni momento.

incontrare Jack Skeletron è stato veramente stupendo.





La zona Frontierland è situata su un laghetto molto suggestivo ed è in stile Far-West. Come attrazioni ospita il Battello a vapore che fa il giro sul lago, che non abbiamo potuto fare per mancanza di tempo, la casa stregata Phantom Manor, che purtroppo in questo periodo era chiusa per lavori in corso, e l'adrenalinica Big Thunder Mountain su cui siamo saliti nel pomeriggio saltando la fila grazie ad uno dei Fast-Pass consegnateci in hotel. Il giro su questa ''railroad'' mi è piaciuto tantissimo! adrenalinico e divertente al punto giusto; si passa attraverso l'acqua e attraverso delle miniere e grotte, tra cui una piena di pipistrelli, ma soprattutto l'ambiente intorno è curatissimo nei minimi particolari. Assolutamente consigliatissima.

Frontierland. Il Battello a vapore, Phantom Manor e la Big Thunder Mountain Railroad



Dopo aver visitato Frontierland e aver salutato Jack, finalmente ho potuto godermi appieno la magia di Disneyland Paris, siamo quindi tornati nella piazza centrale ad ammirare il Castello della Bella Addormentata, e ovviamente la prima cosa che ho fatto è stato comprare un cerchietto con le orecchiette da topolina. Non importa quale età si abbia, indossare delle orecchiette a Disneyland è d'obbligo! Di modelli e decorazione ce ne sono tantissimi e di tutti i colori, l'ultimo giorno ne ho addirittura visto un paio bianche da sposa! ma io ho scelto quelle nere e dorate.



Il magnifico Castello della Bella Addormentata domina sul centro del Parco e apre la sezione Fantasyland che ospita le attrazioni sulle favole classiche della Disney. E' veramente magnifico e spettacolare, all'interno ospita delle boutique e si può salire su per ammirare il paesaggio. Oltrepassandolo si arriva ad una specie di cortile di dominio di Malefica, infatti ci sono dei rovi al centro e fumo tenebroso, il personaggio di Malefica fa qua il suo meet&greet e c'è sempre una fila lunghissima per scattare la foto con lei.

i rovi di Malefica, dietro il Castello della Bella Addormentata

La parte di Fantasyland è molto colorata e allegra, e ospita diverse attrazioni molto belle e tutte molto rilassanti, è una zona che merita il tempo adeguato per scoprirla tutta; per mancanza di tempo quel pomeriggio mi sono voluta concentrare solamente sulle attrazioni a tema Alice nel Paese delle Meraviglie perché secondo me sono le più divertenti. Ho quindi fatto il giro sulle Tazze del Cappellaio Matto, e percorso il Curioso Labirinto di Alice.

Tazze del Cappellaio Matto
Labirinto di Alice. sullo sfondo il Castello della Regina di Cuori

In questa zona si possono trovare in giro il Cappellaio e il BianConiglio che firmano autografi e scattano foto. Sembrerà stupido ed infantile, ma una delle cose più divertenti da fare a Disneyland è proprio interagire con questi personaggi, e non solo per i bambini, anzi secondo me per noi adulti è ancora più divertente perché sappiamo benissimo che dentro c'è un attore ma è inevitabile considerarli come se fossero davvero i personaggi originali delle favole.

Il Labirinto è fatto benissimo, ed è anche abbastanza lungo da percorrere tutto. E' arricchito da vari personaggi del cartone che sbucano all'improvviso o che in qualche modo interagiscono con i visitatori. Al centro c'è il castello della Regina di Cuori, dal quale si può ammirare il paesaggio.

vista su FantasyLand dal castello della Regina di Cuori

Tornando indietro verso il Castello della Bella Addormentata, ho visto per caso un passaggio segreto sotterraneo, che ho scoperto essere la Tana del Drago, in cui dorme assopito il drago di Malefica in una grotta completamente al buio, e quando passa un visitatore lo spaventa non poco e io adoro queste attrazioni nascoste e tenebrose :)

la Tana del Drago nei sotterranei del Castello della Bella Addormentata

Durante il pomeriggio, nella piazza centrale si svolgono diverse parate, tra cui la Parata di Halloween, che catalizzano l'attenzione di tutti. La Parata è stata carina, ma nulla di imperdibile, mentre tutti guardavano Paperino e Topolino che ballavano, io sinceramente mi sono divertita di più a guardare i giochi d'acqua a tempo di musica che facevano le fontanelle e gli spruzzi del fossato del Castello.

giochi d'acqua durante la parata

Nel tardo pomeriggio sono voluta tornare in camera a riposare un po' perché non ne potevo già più di stare in piedi, ed avere l'Hotel esattamente a 2 passi dal Parco è d'estrema comodità. In camera ci siamo fatti una cioccolata calda che mette a disposizione l'hotel stesso.

cioccolata in camera al Disneyland Hotel

Tornati al Parco, abbiamo beccato sulla Main Street la parata Disney Stars on Parade, in cui passano i carri addobbati e si esibiscono in coreografie e canti tantissimi personaggi delle favole classiche, non tutti, ma la maggior parte. I carri più spettacolari e che mi sono piaciuti di più sono stati quello di Peter Pan, e quello col Drago che sputava fuoco.

Disney Stars on Parade, Peter Pan sul veliero volante
Disney Stars on Parade, il Drago della Bella Addormentata che sputa fuoco


Abbiamo poi fatto un altro giro a Frontierland nella parte a tema Halloween e nella parte dedicata al film Coco.

Frontierland a tema Halloween
Frontierland. zona dedicata a Coco


Da qui siamo andati ad esplorare Adventureland, che è stata inaspettatamente la mia preferitissima di tutto il parco. Questa zona è famosa e gettonata per via della parte dedicata ai Pirati dei Caraibi, ma nessuno parla, o almeno le guide che avevo letto io, della parte chiamata Adventure isle, che secondo me è la più affascinante, soprattutto la casa sull'albero della Famiglia Robinson (adoravo il cartone animato Piccola Flò) il Ponte Sospeso, e la Skull-Rock dietro la quale c'è nascosto il tesoro dei pirati. Si tratta di una zona davvero avventurosa e immersa nella natura, tra rocce, cascate inaspettate, e passaggi segreti fra le grotte. Immersi in questo meraviglioso verde non sembra di stare all'interno di un parco, bensì di fare veramente un'escursione. Inoltre l'atmosfera era ancora più suggestiva grazie a tutte le lanterne accese. E' stato fantastico esplorarla

la capanna sull'albero della famiglia Robinson
Adventure Isle
grotte, ponti di legno e la Jolly Roger ad Adventure isle
La grotta del tesoro nascosto del pirata Davy Jones dietro la Skull Rock
il Ponte Sospeso. sullo sfondo a sinistra l'albero dei Robinson e in lontananza la montagna di Frontierland






Per finire il nostro giretto ad Adventureland, siamo andati al Castello dei Pirati dei Caraibi in cui si ripercorrono le scene salienti del film, e le avventure di Jack Sparrow, a bordo di una barchetta, loro infatti la chiamano "crociera sui Caraibi" ed è un'attrazione che mi è piaciuta tantissimo.


Infine, a chiusura del Parco, non si può non assistere all'ultimo spettacolo in programma, cioè il Disney Illuminations che consiste in giochi di luci, fuochi d'artificio, canzoni e immagini proiettati sulla facciata del Castello della Bella Addormentata, e incanta veramente tutti.

il Castello della Bella Addormentata illuminato la sera

Alla fine dello spettacolo siamo corsi in camera a cambiarci per la cena. Il ristorante in cui ho scelto di cenare è l'Inventions, sempre all'interno del nostro hotel, ed è uno dei più apprezzati perché si può fare una ricca cena a buffet in compagnia di alcuni dei personaggi principali che vengono a salutare gli ospiti al tavolo. Dopo cena abbiamo fatto una breve tappa al Caffè Fantasia per bere un cocktail.

Caffe Fantasia, all'interno del Disneyland Hotel, in cui c'è una foto di Walt Disney

La mattina del Lunedì è stata la più bella, perché naturalmente è stato il 1^ risveglio in questo paradiso. La colazione a buffet all' Inventions è stata buonissima, e la vista sul parco impareggiabile.

Colazione al Disneyland Hotel con vista sul Parco

grande fontana davanti l'entrata del Disneyland Park

La giornata del lunedì abbiamo deciso di dedicarla al 2^ parco, cioè il Walt Disney Studios Park, dedicato al mondo del cinema e ambientato come se si fosse ad Hollywood.
Qui l'attrazione più bella fatta è stata la Tower of Terror, che siamo riusciti a fare con pochissima fila grazie al FastPass. Questa attrazione è la più folle di tutto il parco secondo me, consiste in un'ascensore impazzito, all'interno di un hotel infestato dai fantasmi. Ed è folle perché si ha veramente la sensazione di precipitare e volare giù. Non ho mai gridato così tanto 😅

La Tower of Terror all'interno del parco Walt Disney Studios

Dopo di che volevamo fare l'attrazione rock dedicata agli Aerosmith ma l'abbiamo trovata momentaneamente chiusa per via di un guasto. Allora abbiamo ripiegato sulla Crush's Coaster a tema Alla ricerca di Nemo, che dalla descrizione mi sembrava fantastica e che invece non mi è piaciuta proprio per nulla, anzi mi ha lasciato una spiacevole sensazione addosso, oltretutto abbiamo fatto una fila estenuante di più di un'ora. Dopo questa spiacevole esperienza abbiamo deciso di non fare più attrazioni ad alta tensione ma di preferire qualcosa di meno movimentato ma altrettanto d'impatto, e abbiamo trovato l'attrazione perfetta che rispondesse a questa domanda nella Armageddon, Les Effets Speciaux che prende ispirazione dal film Armageddon per l'appunto, e simula l'attacco di un meteorite alla navicella spaziale. Ad un certo punto il centro della navicella prende addirittura fuoco e vi assicuro sembra vero!! Ridevo e gridavo al tempo stesso ad ogni vampata di fuoco 😀


ambientazione parigina per l'attrazione di Ratatouille
Dopo ci siamo addentrati nel parco fino alla zona tematizzata Ratatouille, con un'ambientazione parigina che mi è piaciuta tantissimo. L'attrazione dedicata al topolino Rèmy è divertentissima e la più bella del parco Studios secondo me.



A questo punto era pieno pomeriggio ed ero stanchissima. Col senno del poi, nonostante la stanchezza, sarei dovuta rimanere ancora a godermi le altre attrazioni, ma pensavo che avrei avuto tempo a sufficienza il giorno seguente. Così ho deciso di tornare a riposarmi in hotel e di andare alla spa.

piscina e spa all'interno del Disneyland Hotel

Prima di cena abbiamo fatto una capatina veloce di nuovo nel Parco principale ad Adventureland a rifare il giro della crociera dei Pirati dei Caraibi. E dopo lo spettacolo finale Illuminations abbiamo fatto un giretto di shopping nell'Emporio di Main Street U.S.A. che ha un'ambientazione da vecchia NewYork.

la strada dello shopping al Disneyland Park

Dopo cena siamo andati al Disney Village e speravo di fare un giro sulla PanoraMagique, una mongolfiera che porta a 100m d'altezza, ma a causa del vento l'abbiamo trovata chiusa ed ero delusissima. Alla fine siamo riusciti comunque a prenderla l'indomani e ad ammirare il panorama da lì su, ma questo stravolgimento di programma ci ha portato via due ore circa perché siamo passati da un'estremità all'altra dell'intera Dysneyland e in mezzo abbiamo anche dovuto infilarci una mini pausa pranzo perché eravamo stanchissimi; se l'avessimo fatta la sera precedente come speravo avremmo avuto molto più tempo l'indomani, ma va beh intoppi che capitano.




La mattina del Martedì, giornata del mio compleanno, è stata stranamente la più stancante, forse perché ero ansiosa di vedere tutto prima di andare via e mi sono alzata presto, ma è sopraggiunta poco dopo molta stanchezza. Sono comunque riuscita a fare una passeggiata per il Parco prima di fare colazione, sistemare la valigia e lasciare definitivamente la camera.

la luce del mattino sulle camere del Disneyland Hotel

Dopo il check-out, con le ultime ore che ci erano rimaste, siamo andati dritti verso la zona denominata Discoveryland dove abbiamo fatto l'attrazione Autopia, che consiste nel guidare delle macchinine elettriche, e il Buzz Lightyear Laser Blast dedicata al personaggio di Toy Story, in cui si spara con una pistola laser a degli alieni, e con questa abbiamo sfruttato l'ultimo Fast-Pass che ci era rimasto. Dopo di che siamo tornati nella nostra zona preferita cioè Advernture Isle, a passeggiare per l'ultima volta in mezzo a quelle rocce e cascate, e salire sul galeone del Capitan Uncino.

cascate inaspettate ad Adventure Isle

la Jolly Roger, il Galeone di Capitan Uncino

A questo punto, come dicevo, ho commesso un piccolo errore di valutazione delle tempistiche e ho deciso di ritentare con la Panoramagique che sta completamente dalla parte opposta. Almeno la strada non è stata sprecata perché fortunatamente era aperta; il giro sulla mongolfiera è stato piacevole per carità, ma ci ha fatto perdere veramente tanto tempo e il tragitto mi ha stancata molto.

vista su tutta Disneyland Paris dalla mongolfiera PanoraMagique
Tornati al Parco principale, abbiamo deciso di fare alcune attrazioni di Fantasyland che per mancanza di tempo avevamo saltato il primo giorno. E in particolare abbiamo fatto quella dedicata a Biancaneve e quella di Pinocchio. Ognuna delle 2 aveva però una fila di 30 minuti minimo quindi anche queste ci hanno portato via un'oretta. Infine con gli ultimi 40 minuti che ci rimanevano abbiamo scelto il giro in barca del Paese delle Fiabe che consiste in un percorso attraverso gli scenari e i modellini delle fiabe Disney. Un giro molto piacevole e rilassante, i modellini erano incantevoli e realizzati nei minimi dettagli!

giro in barca nel Pays des Contes de Fèes, sullo sfondo si può vedere anche il Trenino di Dumbo

 

Dopo siamo andati di corsa a recuperare le valigie e a prendere il Magical Shuttle che più di un'ora dopo ci ha portati davanti l'aeroporto e in tarda serata siamo tornati a Milano.E così si è conclusa la mia visita a Disneyland Paris, sono tornata stanchissima ma contenta per aver passato un compleanno speciale, e per aver finalmente realizzato questo sogno che avevo da anni.

Scrivendo questo articolo mi è sembrato di aver fatto tantissime attività, ma in realtà ci sono molte cose che non abbiamo potuto vedere con calma per mancanza di tempo, come ad esempio la zona tematizzata Pacahontas, quella di Aladdin, l'attrazione di Peter Pan, quella dedicata a Cars, quella di Star Wars, o il treno che fa il giro di tutto il parco. A parte poi le attrazioni chiuse per via di lavori in corso come il tempio di Indiana Jones e il Phantom Manor.
Mi piacerebbe un giorno recuperarle, insomma ho la scusa giusta per tornare, no? :)

Allora che ne pensate di questo mio soggiorno a Disneyland Paris? Ci siete mai state? Vi è piaciuto il giro che ho fatto io o avreste preferito visitare altre attrazioni? Cosa avete preferito?
Io, da come si sarà capito, ho preferito le attrazioni con gli elementi naturali, e tutto ciò che prevedeva la presenza dell'acqua.

Spero che questo foto racconto vi sia piaciuto; lasciatemi i vostri commenti qui sotto, anche se avete domande specifiche e curiosità riguardo il Parco, se magari anche voi state organizzando una visita, se posso aiutarvi ne sarò molto felice.

7 commenti:

  1. Ma che spettacolo, e che voglia di tornare bambina... Ho sempre desiderato visitare Disneyland ma quando sono andata a Parigi l'ho mancato. Spero di rimediare presto ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^Io invece non sono passata da Parigi e la prossima volta devo rimediare

      Elimina
  2. Che belle foto, scrivi molto bene, anche se è un post lungo è scorrevole e trasmetti le tue emozioni. complimenti per il tuo blog, continua così! XOXO

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia!😍 Uno dei miei sogni è di visitare Disneyland Paris 😍 adoro tutto il mondo Disney 😍 le foto sono bellissime, adoro Jack Skellington e il castello della Bella Addormentata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :* allora devi assolutamente andare nel periodo di Halloween altrimenti rischi di non incontrare Jack! Ti auguro che un giorno si avveri questo sogno perché è veramente qualcosa di meraviglioso.

      Elimina
  4. Great post dear!You have a nice blog
    I follow you can you follow me back?
    I will be happy :)
    www.guzelvekulturlu.com
    Kisses

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto l'articolo fammelo sapere lasciando un commento :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...