22 maggio 2015

2 GIORNI A TORINO, SALONE DEL LIBRO E TAMARA DE LEMPICKA

 
Ciao a tutti, in questo articolo voglio parlarvi del mio brevissimo viaggio a Torino e mostrarvi i luoghi che ho visitato e le foto che ho scattato, spero vi possa fare piacere.

Ho deciso di andare a Torino per visitare due eventi a cui tenevo molto, il Salone Internazionale del Libro e la mostra della pittrice Tamara de Lempicka e al contempo visitare un po' la città.

Arrivare è facilissimo, soprattutto via treno poiché la stazione Porta Nuova si trova in centro e da lì si può raggiungere tutto comodamente a piedi.

Il Salone del Libro si è svolto come ogni anno a Lingotto Fiere, raggiungibile in metropolitana in pochi minuti; il biglietto d'entrata costa solo 9€ per gli universitari e all'interno, oltre che girare per i tantissimi stand, si può partecipare liberamente agli incontri e conferenze tenuti da vari autori, sia affermati che emergenti. La Fiera è veramente estesa, ospita tantissimi eventi e attività per ogni target, anche per i piccoli lettori; è organizzata bene e divisa in padiglioni, c'è tanto da vedere e da fare e per non perdersi tra la miriade di libri, vi consiglio di prepararvi una scaletta o un programma su ciò che volete fare e vedere.
Io sono andata principalmente per incontrare il mio scrittore contemporaneo preferito e assistere alla sua lezione, sono rimasta contentissima perché ho anche avuto il piacere di stringergli la mano e avere un suo autografo. Per girare tra i vari stand ho avuto poco tempo a disposizione e non ho potuto vedere molto, l'impressione che mi sono fatta però è molto positiva, ho trovato una bella atmosfera e un ambiente vivace; erano presenti diverse aree relax e di ristoro e molte case editrici offrivano degli sconti vantaggiosi. Giravano tra i ragazzi delle borse di tela con scritto << Leggere può causare Indipendenza >> pensiero sagace ;) peccato che non sono riuscita a prenderne una. 
Per quest'anno si è ormai concluso, ma per i prossimi anni vi consiglio di andare.

Dopo il Salone, a Torino centro, non è difficile trovare un bel locale dove cenare. Le vie più movimentate sono via Lagrange e via Roma, ma anche tutte le altre che si diramano dal centro, comunque non le ho trovate affollatissime, si poteva passeggiare tranquillamente e ho mangiato bene senza spendere troppo. Se vi può interessare in via Carlo Alberto c'è un supermercato Lidl aperto anche la Domenica sera fino alle 20:20 che è molto utile per comprare l'acqua da portare al B&B :) oppure sparsi in diverse parti della città si possono trovare dei distributori automatici aperti 24h.

Il centro storico è tutto concentrato e in un paio di giorni si riesce a visitare tutto (o quasi) spostandosi comodamente a piedi.  (non andate il Lunedì perché quasi tutti i musei sono chiusi)
i portici di via Roma
Sono famosi i 18 km di portici, sommando quelli di piazza Castello, via Roma e via Po, che offrono un passeggio al riparo dal sole e dalla pioggia e i migliori negozi per lo shopping e varie botteghe tra cui ovviamente le pasticcerie e cioccolaterie. 

Palazzo Madama, una parte del vecchio Castello e la punta della Mole sullo sfondo
Su piazza Castello si affaccia Palazzo Madama, che ospita il Museo civico d'arte antica e sul cui retro è visibile parte del vecchio castello medievale dal quale prende nome la piazza, e il Palazzo Reale che fa parte del cosiddetto Polo Reale, assieme all'Armeria, la Biblioteca, la Galleria Sabauda (pinacoteca) e il Museo Archeologico; tutto il Polo Reale si può visitare con un unico biglietto, mentre i Giardini Reali, da quanto ho capito, sono in ristrutturazione e spero i lavori finiscano presto.

la cancellata davanti al Palazzo Reale con le famose teste di Medusa
Sulla sinistra di piazzetta reale si trova Palazzo Chiablese e piazza San Giovanni dove si affaccia il Duomo dedicato a San Giovanni Battista (di fianco alla chiesa vi sono dei bagni pubblici puliti e ben organizzati, credo possa essere utile saperlo per noi signore :)). Il campanile, che si trova sulla sinistra rispetto la facciata della chiesa, è di epoca longobarda per questo ha uno stile romanico, diverso dal resto che è di epoca rinascimentale. La cupola è al momento oggetto di ristrutturazione poiché nel 1997 fu distrutta da un incendio, ma i lavori sono quasi conclusi e una parte è già visibile. Al suo interno viene conservata la Sacra Sindone che proprio in questi giorni, fino al 24 Giugno, è mostrata al pubblico durante le cosiddette Grandi Ostensioni. 



Di fianco al campanile ci sono poi i resti del Teatro Romano e in lontananza si possono vedere i resti della Porta Palatina, che faceva parte delle mura della città antica.


Ma l'altro appuntamento che non volevo perdere era la mostra della mia pittrice preferita, Tamara de Lempicka, a Palazzo Chiablese fino ad Agosto, se l'amate anche voi vi consiglio vivamente di andare a visitarla, perché scoprirete un lato più intimistico di lei che forse ancora non conoscete, oltre ovviamente ad avere la possibilità di vedere dal vivo alcuni suoi quadri. La mostra è molto ricca, fa un excursus della sua vita tra opere giovanili e mature, attraverso le fasi della sua tormentata e sempre ambivalente vita, ma l'aspetto che più mi è piaciuto è che vengono presentate molte foto e brevi filmati della pittrice, bellissimi scatti che mostrano la sua intimità ma anche il suo lato glamour e mondano, a questo proposito vi consiglio di soffermarvi ad ammirare alcuni suoi gioielli esposti in una teca, veramente belli e opulenti. Tra i quadri presenti ce ne sono diversi famosi, tra cui ''Ragazza in Verde'' e ''Ritratto di Ira'' mi è dispiaciuto non vederne altri tra i miei preferiti, ma comunque non sono rimasta affatto delusa.

Dopo aver visitato la mostra, passeggiando per via Po, di cui segnalo i graziosi terrazzini sopra i portici, sono arrivata alla Mole Antonelliana che ospita al suo interno il Museo Nazionale del Cinema e un'ascensore panoramico che porta fino al Tempietto dal quale si può ammirare tutta la città, mi riprometto di visitarli la prossima volta. 
i portici di via Po

Continuando a passeggiare per le vie del centro si scoprono tante altre bellezze, tra cui giardini e vari palazzi e piazze, come ad esempio piazza Carlo Alberto sulla quale si affaccia il Museo Nazionale del Risorgimento e la Biblioteca Nazionale, o piazza Carignano, o il Museo Egizio in via Accademia delle Scienze o piazza San Carlo o piazza Vittorio Veneto.
museo Nazionale del Risorgimento
Biblioteca Nazionale







Inoltre se si ha tempo, altri bei posti da visitare sono Parco del Valentino sulle sponde del Po con il Borgo Medievale, e Villa della Regina, che però si trova fuori città.
Per gli appassionati di esoterismo, poi, non può mancare il tour Torino Magica, che si svolge di notte attraverso i luoghi più suggestivi della città.

Insomma, queste sono più o meno le cose interessanti da vedere a Torino se si hanno a disposizione pochi giorni. Spero di non avervi annoiato e di aver dato info utili, fatemi sapere se anche voi avete visitato gli stessi luoghi.
Ps- scusate per le foto storte e non professionali ma sono di una semplice turista :)

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto l'articolo fammelo sapere lasciando un commento :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...